Who is Jesus

Home | Who is Jesus

Chi è Gesù? Una domanda semplice, ma la risposta può essere complicata. Quale risposta daresti? Gesù è una grande ispirazione per molti. La sua vita è stata intensa e il suo messaggio radicale. La sua nascita, 2.000 anni fa, ha cambiato il mondo per sempre e 2,3 miliardi di persone credono che Gesù sia ancora vivo. Cosa? Come? Il suo messaggio attraversa come un filo rosso la nostra storia e ancora oggi stravolge le vite. Scopri come Gesù attraversa come un filo rosso la tua vita.

 

whoisjesus-thread-start

01 | Un filo attraverso la vita delle persone

Gesù come un filo.

Per 2,3 miliardi di persone, Gesù è il filo conduttore della loro vita. Egli ispira le persone nel loro modo di vivere. Per molti è il simbolo della libertà, della libertà di essere ciò che si è. Dà coraggio alle masse per staccarsi da ciò che non va bene. Offre la consapevolezza che  tu sia perdonato. Gesù avvicina queste persone a Dio e a se stesse. I cristiani parlano spesso di un rapporto personale con Dio e con Gesù. Alcuni cristiani crescono in una famiglia cristiana e vengono educati alla fede, ma una quantità considerevole di persone arriva alla fede da sola. Scoprono da soli chi è Gesù e decidono di diventare cristiani. Inoltre, in passato la maggior parte delle persone era analfabeta. La gente era abituata a farsi leggere i libri della Bibbia ad alta voce nella sinagoga e poi in chiesa, per poi discuterne. Quindi, ciò che troviamo nella Bibbia sono in realtà una sorta di riassunti, molto concisi, che danno spunti di riflessione. Anche se la maggior parte delle persone nel mondo sa leggere e scrivere, la lettura non è un'attività preferita da tutti. Non sei proprio un lettore? Allora, proprio come in passato, ha molto senso partecipare a conversazioni sull'argomento e ascoltare, per esempio, podcast sull'argomento.

02 | Il filo conduttore nel cristianesimo

Gesù è la figura centrale del cristianesimo. La fede cristiana ruota interamente intorno a lui. I cristiani credono che Gesù sia il Messia, venuto per riunire Dio e gli uomini. I cristiani credono che sia vivo e che sia risorto a Pasqua. Credono che viva in cielo con Dio, suo Padre. La Pentecoste celebra la nascita della Chiesa. Egli era tornato in cielo, ma la sua missione continuava senza sosta. I suoi amici andarono in giro per il mondo a dire a tutti che era tornato in vita dopo la crocifissione. Molti di loro furono uccisi in modi raccapriccianti. Gli oppositori, i poteri politici, cercarono di stroncare sul nascere questa storia della risurrezione, ma fallirono alla grande. Furono fondate chiese in tutto il mondo. Ancora oggi, i cristiani dicono a chiunque li ascolti che Gesù è vivo.

whoisjesus-church

Il cristianesimo è di gran lunga la più grande religione del mondo e anche quella che cresce più rapidamente. Una ricerca dell'International Bulletin of Missionary Research (IBMR) mostra che ogni giorno 1.000 persone abbandonano il cristianesimo, mentre 83.000 cristiani vi aderiscono ogni giorno. Ciò equivale a 20 milioni di nuovi cristiani ogni anno. Nel mondo occidentale, le chiese possono sembrare sempre più piccole, ma la chiesa globale sta crescendo enormemente.

03 | Il filo conduttore attraverso la vita di Gesù

Chi è quest'uomo? Diamo uno sguardo alla vita di Gesù. Quale filo conduttore possiamo scoprire nelle tante storie scritte su di lui nella Bibbia? Torniamo per un attimo indietro nel tempo.

Cosa è successo 2000 anni fa?

Gesù nasce a Betlemme, in Israele. Suo padre Giuseppe è un falegname e sua madre Maria una giovane ragazza di Nazareth. Prima ancora di sposarsi, Maria riceve un messaggio speciale: un angelo le dice che sarà incinta. Sarà chiamato Figlio di Dio e si chiamerà Gesù.

Non sarà Giuseppe, ma Dio stesso a farle concepire. La nascita di Gesù viene ancora ampiamente celebrata ogni anno a Natale. Egli cresce e si interessa sempre di questioni spirituali.

A dodici anni, Giuseppe e Maria lo perdono per qualche giorno e lo ritrovano intento a conversare con tutti i capi spirituali del tempio.

I discepoli

Solo verso i 30 anni sentiamo parlare di nuovo di Gesù. Egli riunisce intorno a sé un gruppo di amici. Sono chiamati anche seguaci, discepoli o apostoli. Gesù parla molto con loro di giustizia, umiltà, uguaglianza e perdono. Insieme viaggiano attraverso Israele. Si distingue per i miracoli speciali che compie, come la guarigione di persone malate. Sempre più persone si interessano a Gesù. Ovunque vada, si radunano grandi gruppi di persone. Tutti vogliono vederlo, parlargli, toccarlo. A volte ne è sopraffatto e fugge nella natura per stare nel silenzio e in preghiera.

Grandi aspettative

La gente ha grandi aspettative nei confronti di Gesù. A quel tempo gli ebrei erano oppressi dai romani. Nei loro libri sacri, il Tanakh, si profetizza che verrà un Messia, un salvatore che libererà il popolo. Essi sperano che Gesù sia questo salvatore. Anche Gesù stesso dice di essere questo Messia. Quando, all'età di 33 anni, visita la capitale Gerusalemme per celebrare la festa di Pasqua, il popolo è euforico. Esulta e si rallegra per questa Domenica delle Palme. Tuttavia, le cose andranno diversamente da come sperano.

La fine?

I capi ebrei del Paese non vogliono avere nulla a che fare con questo Gesù. Non credono a una sola parola e, per di più, vedono che egli sta guadagnando molti seguaci e loro stanno perdendo  potere. Molto spesso lo sfidano a fare affermazioni pericolose, ma lui gli fa sempre notare le loro mancanze e la loro ipocrisia. Allora decidono di adottare un approccio più rigoroso: Gesù deve morire. Il giovedì santo, Gesù celebra la Pasqua con i suoi amici. Insieme siedono all'ultima cena. Gesù parla a lungo di ciò che sta per accadere, ma i suoi amici non capiscono. Più tardi, quel giorno, arriva la svolta. Mentre camminava nell'orto del Getsemani, Giuda, un amico di Gesù che i capi ebrei avevano corrotto con del denaro, conduce i soldati da Gesù e lo tradisce con un bacio. Gesù viene catturato e torturato.

La morte

I capi religiosi ebrei insistono con Ponzio Pilato sul fatto che Gesù sta violando le leggi ebraiche. A causa della legge romana, gli stessi ebrei non possono ucciderlo. Essi portano il loro caso davanti ai Romani. All'inizio Pilato si oppone, ma il Venerdì Santo cede. Gesù viene condannato a morte e muore su una croce sul Monte Golgota. L'atmosfera esuberante della Domenica delle Palme non si ritrova più. Viene sepolto e il Sabato Santo i suoi amici lo piangono, totalmente disillusi. 

La risurrezione

Il grande cambiamento arriva la mattina di Pasqua. Maria Maddalena vuole visitare il sepolcro, ma con sgomento trova la tomba  vuota. Dov'è il corpo di Gesù? Si guarda intorno e crede di vedere il giardiniere. Gli racconta della tomba vuota, ma all'improvviso riconosce l'uomo. È Gesù! È vivo! Corre dai suoi amici, ma all'inizio non le credono. Ma alcuni di loro vanno a vedere  la tomba dove giaceva il corpo di Gesù ,ora  vuota. Gli amici decidono di rimanere insieme in città. Tengono chiuse le finestre e le porte per paura delle autorità. Poi Gesù appare in mezzo a loro. Tutti lo vedono e lo sentono. Più di 500 persone dicono di aver visto Gesù vivo dopo la sua morte. Per quaranta giorni si mostra e parla alla gente della vita eterna e del perdono dei peccati. Soprattutto, parla loro con grande coraggio. Con l'Ascensione, Gesù torna a Dio. I suoi amici vengono lasciati con un'istruzione: devono andare a Gerusalemme, stare insieme e pregare. Dieci giorni dopo arriva la Pentecoste. Gli amici sono pieni di passione e di fuoco. Lo spirito di Dio li stimola a dire al mondo intero che Gesù è vivo.

Si diffondono in tutto il mondo e fondano chiese ovunque. Ancora oggi, queste chiese raccontano lo stesso messaggio: Gesù vive! 

 

Sei curioso di conoscere come facciamo a saperlo? La vita di Gesù è descritta in dettaglio nella Bibbia. Qui puoi trovare un'intera cronologia della sua vita. Quanto sono attendibili tutte queste storie e Gesù è realmente esistito? Sono domande interessanti, da approfondire qui. 

04 | Il filo conduttore della missione di Gesù.

Qual era la missione di Gesù? Ha letteralmente dato la vita per diffondere il suo messaggio. Ha parlato a molte persone, di ogni estrazione sociale. Si è rivolto a grandi gruppi di persone, ma ha anche trovato il tempo di mangiare nelle case della gente. Perché? E di cosa parlava? È difficile fare una sintesi completa. Ma almeno queste tre cose erano importanti per Gesù: 

05 | Il filo conduttore attraverso la Bibbia

Se pensi che di Gesù si parli solo nel Nuovo Testamento, ti sbagli! Le persone hanno scritto di Gesù molto prima della sua nascita. Si tratta delle cosiddette profezie. La Bibbia è divisa in due parti: L'Antico Testamento e il Nuovo Testamento. La prima parte si basa sugli scritti sacri ebraici, il Tanakc. La seconda parte è stata scritta dopo la venuta di Gesù. Testimoni oculari e seguaci hanno scritto tutto ciò che riguarda le sue azioni e la sua vita. Per i cristiani, questi due Testamenti sono profondamente legati. L'Antico Testamento contiene molte profezie e predizioni sulla venuta del Messia. Un salvatore che renderà liberi gli ebrei, ma anche il resto del mondo. Molte di queste profezie si sono avverate con Gesù. I dettagli relativi alla sua nascita, morte e resurrezione sono stati letteralmente predetti.

Anche l'ultimo libro della Bibbia, l'Apocalisse, contiene profezie sul futuro in cui Gesù gioca un ruolo importante. Egli è intessuto nella Bibbia come un filo. 

whoisjesus-bible

La Bibbia è un libro affascinante che vale la pena di approfondire. Non solo per saperne di più su Gesù, ma anche sulla creazione della terra, sulla storia e su Dio. 

Scopri di più qui.

06 | Il filo conduttore attraverso il calendario

Sapevi che senza Gesù la tua data di nascita sarebbe completamente diversa? Infatti, la nostra epoca si basa sull'anno di nascita di Gesù. Il fatto che oggi viviamo nel XX secolo è dovuto al fatto che Gesù è vissuto 20 secoli fa. L'era cristiana si chiama anche Anno Domini che significa Anno del Signore. Indica il primo anno dopo la sua nascita e viene spesso usato con l'abbreviazione AD. Nei libri di storia si trovano spesso anche le denominazioni prima o dopo Cristo. Quindi Gesù è diventato una sorta di punto di riferimento nella storia. Una vita prima e una vita dopo. Quando fu introdotta quest'epoca, però, si commise un errore di calcolo. I calcoli si basavano sul calendario romano dell'epoca. Ma nel vangelo di Matteo, si scrive che Gesù è nato quando Erode era re. Ma Erode morì 4 anni prima dell'anno 0. Il nostro calendario è probabilmente indietro di circa 6 anni. Inoltre, il nostro calendario è pieno di festività cristiane, come il Natale e la Pasqua, che vengono celebrate in tutto il mondo. In Nord Europa, inoltre, sono festività anche l'Ascensione e la Pentecoste.

07 | Il filo rosso: anche oltre la morte

Un gomitolo di lana rossa non è infinito. Anche la tua vita finirà prima o poi. Si spera di poter durare ancora molti anni. Naturalmente nessuno sa quanto temposi  ha a disposizione. I cristiani credono che la vita continui, anche dopo che il nostro corpo ha smesso di respirare. Credono in una separazione tra anima e corpo. Il corpo ci permette di vivere e di camminare sulla terra. L'anima cerca la connessione con gli altri e con Dio. Quando moriamo, l'anima continua. Se Gesù è stato un filo conduttore nella vostra vita, continuerà anche dopo la vostra morte. Nessuno sa come sarà il paradiso, ma i cristiani credono che, grazie a lui, potranno stare con Dio per sempre.

08 | Il filo : anche tu a volte ti confondi

Gesù confonde a volte anche te ? Ammettiamolo, Gesù ha sollevato molte domande. Come avrebbe pensato Gesù sul ruolo della donna, della sessualità e della libertà religiosa? Nel corso dei secoli ci sono stati tanti punti di vista diversi su questo tema e ancora oggi i cristiani differiscono tra loro. La storia è segnata da scismi all'interno delle chiese. La Chiesa cattolica romana e la Chiesa protestante sono state in contrasto per secoli, fino ad arrivare a grandi guerre. La religione si mescola spesso al potere politico. Si pensi ad esempio alla lotta in Irlanda del Nord. In origine i protestanti volevano appartenere alla Gran Bretagna, i cattolici all'Irlanda. Nel Medioevo, la Chiesa era spesso un mezzo per tenere sotto controllo le persone. Gesù stesso non interferì esplicitamente con i giochi di potere politico dell'epoca. Al contrario, molti speravano che egli li avrebbe liberati dall'oppressione romana. Ma non usò mai la violenza, si oppose ad essa. Ascoltate questa citazione di Gesù: "Se uno ti percuote sulla guancia destra porgigli anche l'altra".

whoisjesus-wool

09 | Il filo conduttore attraverso l'arte

Per molti artisti, Gesù è una grande fonte di ispirazione, non solo per i grandi maestri come Rembrandt o Leonardo da Vinci. Anche artisti più recenti, come Banksy e Salvador Dalí, lo hanno riflesso nella loro arte.

L'opera d'arte più famosa su Gesù è sicuramente "L'ultima cena" di Leonardo da Vinci.

Ritrae Gesù e i suoi amici il Giovedì Santo. L'ultima sera in cui sono insieme prima della sua condanna a morte. 

wieisjezus-avondmaal

Il vecchio maestro Rembrandt ha dipinto Gesù molte volte. Sulla croce, come ritratto o in azione. Elaborò anche parabole di Gesù sulla tela.

La più famosa è la sua rappresentazione del figliuol prodigo. 

whoisjesus-lostson

Banksy usa Gesù soprattutto per fare da provocazione al mondo. Forse anche per confrontarsi con i cristiani. Con l'opera d'arte "The Scar of Bethlehem" (La cicatrice di Betlemme) dà uno sguardo alla nascita di Gesù nell'anno 2019.

In quell'anno è stata collocata nel Walled-Off Hotel di Betlemme, dove è nato. Tutte le camere si affacciano sul muro di separazione tra Israele e Palestina. 

whoisjesus-scarofbethlehem

Con il dipinto "Gesù consumatore", Banksy prende in giro la commercializzazione del Natale.

Secondo l'artista, durante le festività il consumismo raggiunge il suo apice, mentre ci si dovrebbe concentrare sui valori e sulle tradizioni cristiane, come la donazione ai meno fortunati.

whoisjesus-consumerjesus

Che tu ci creda o no, Salvador Dalí era un uomo religioso. Spesso era provocatorio e scioccante con le sue opere d'arte surrealiste. Più tardi nella vita, anche la sua fede in Gesù divenne una fonte di ispirazione.

Per esempio, dipinse la "Crocifissione" in modo geometrico per dimostrare che scienza e religione possono coesistere. Ha anche creato diversi acquarelli di scene bibliche.

 

whoisjesus-crucifixion

Gesù può essere trovato in tutti i tipi di forme d'arte.

Molti artisti cantano del loro rapporto con Gesù, come Justin Bieber e Dolly Parton. Sono stati realizzati più di 360 film su di lui. Dai un'occhiata al lungometraggio The Life of Jesus (La vita di Gesù).

10 | Il filo conduttore attraverso la vostra vita

Conoscere Gesù è un vero e proprio viaggio di scoperta. Molti cristiani diranno che questo viaggio non sarà mai finito. Egli ha così tanti lati di sé e mostra così tanto di Dio. Le sue idee erano rivoluzionarie non solo allora, ma certamente anche oggi. È una grande ispirazione per molti. I cristiani credono che Dio ami tutti, anche te. Credono che Gesù non sia venuto solo per "pochi felici", ma che Dio consideri tutti gli uomini come suoi figli. Egli non desidera altro che far parte della vita dei suoi figli. Essere il filo conduttore della tua vita. Non per dirti come vivere, ma per stare al tuo fianco. Desidera aiutarti nei momenti difficili, darti consigli saggi, darti il coraggio di andare avanti e, a volte, correggerti quando ti comporti male. 

Riesci a dare un senso a tutto questo?

Gesù può essere un filo conduttore nella Bibbia, nel calendario e nell'arte, ma era questo il suo scopo? Diventare famoso? Essere immortalato in un quadro o in un libro? Nulla di tutto ciò esisteva quando egli camminava sulla terra.

Non ha mai letto il Nuovo Testamento! Sebbene possa essere stato una grande fonte di ispirazione e un filo conduttore della storia, il suo obiettivo era, è e sarà sempre l'essere umano. Vuole conoscere personalmente te e me.

Anche se non riesci ancora a capirlo, Gesù vuole essere il filo conduttore della tua vita.

Vuoi iniziare?

whoisjesus-thread-end

Do you want to know more about Jesus?

Do you want to learn more who Jesus is? Follow this online course with a personal e-coach that can help you on your way to Jesus.