VIENI CON ME!

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | VIENI CON ME!

Per lei

per lui

Oggi continuiamo la nostra riflessione sulla fantastica serie “The Chosen”. Questa volta con Ramah.  Come sempre, concluderò con una parola di incoraggiamento; ti lascio alla sua testimonianza: 

Giorno 8 – Vieni con me! 

La mia vita è sempre stata legata alla campagna, specialmente ai vigneti. Mio padre possedeva uno dei vigneti più famosi e il nostro vino era considerato uno dei migliori della regione. Ero con Tommaso in quella famosa sera in cui abbiamo finito il vino per il matrimonio a Cana. Ho assistito in prima persona al miracolo che Gesù ha fatto.  

Non potevo ignorare ciò che i miei occhi avevano visto! Gesù aveva chiamato Tommaso a seguirlo, poi ha chiamato anche me. Tutto mi diceva che dovevo fare questo passo, ma come potevo dirlo a mio padre? Seguire Gesù significava rinunciare ai nostri affari, alla nostra carriera, ai sogni e alle aspirazioni che mio padre aveva riposto in noi. Per tutto il tragitto verso casa, potevo sentire la pressione nel mio cuore mentre pensavo a come glielo avrei spiegato. Mio padre ha un carattere forte ed è per questo che avevo un po’ paura della sua reazione. Infatti, quando gli abbiamo raccontato quello che era successo e la nostra decisione di seguire Gesù, mio padre si è arrabbiato molto. Le nostre discussioni sono andate avanti per tanto tempo e abbiamo dovuto ascoltare e sopportare ogni sorta di commento negativo. Però, comprendendo che la nostra decisione era ferma, concordammo con lui che ci avrebbe accompagnato nel nostro viaggio, poiché voleva parlare con Gesù.  

Come potete immaginare, il viaggio non è stato tranquillo: la tensione era decisamente palpabile. Dopo diversi giorni, arrivammo finalmente al luogo dove avremmo incontrato Gesù. Mio padre gli ha parlato e per la prima volta dopo molti anni l’ho visto piangere. Prima di andarsene, ha semplicemente abbracciato Tommaso e me. Non sopportavo il pensiero di aver spezzato il suo cuore! Seguire Gesù non è stata una decisione facile, ma sapevo che mi aveva chiamato e che non c’era niente di più importante che seguirlo. Essere un seguace di Gesù è una benedizione che supera di gran lunga qualsiasi difficoltà! (Matteo 19:29). Il mio nome è Ramah e sono stata scelta da Gesù.  

P.S. amico mio, forse anche tu hai dovuto affrontare il rifiuto e l’opposizione di familiari e amici per aver preso la decisione di seguire Gesù. So che è difficile, ma non c’è niente come camminare nella volontà di Dio per la tua vita! Se oggi stai vivendo una situazione così conflittuale, vorrei solo ricordarti che non sei solo: Dio è accanto a te per guidarti, confortarti e rafforzarti.  

Sei stato scelto per essere un miracolo! 

Eric Célérier 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* indicates required
/ ( dd / mm )
Genere *
    *

1 Comment

  1. Paola on 08/05/2022 at 11:10

    Buongiorno fratello Eric. Si anch’io ho dovuto affrontare e sto ancora affrontando il rifiuto di mio marito da quando mi sono convertita, 15 anni fa. Non se n’è andato ma da allora per lui non sono più una moglie e non manca occasione per trattarmi con disprezzo. Prego per lui è sono ancora al suo fianco per obbedienza a nostro Signore. “Perché tu moglie che sai se salverai tuo marito?” 1 Corinzi, 7
    Ringrazio il Signore che giorno per giorno mi da la forza di perdonare ed andare avanti, anche attraverso gli incoraggiamenti di “ un miracolo ogni giorno”.

Leave a Comment