PREGA CON PASSIONE

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | PREGA CON PASSIONE

Per lei

per lui

Pietro dunque era custodito nella prigione; ma fervide preghiere a Dio erano fatte per lui dalla chiesa.” (Atti 12:5

La parola greca ektenos, tradotta qui con fervide, ha un significato più esteso: con fervore, con ardore, con passione. 

Mettiti al posto dei discepoli, amico mio. La situazione è disperata: Giacomo è stato ucciso. Erode si è accorto che questo ha accresciuto la sua popolarità ed è pronto a far uccidere anche Pietro. In poco tempo, la chiesa nascente avrebbe visto sparire i suoi due principali leader. L’esistenza stessa della chiesa è a rischio. Inoltre Pietro è guardato da tanti soldati: quattro picchetti di quattro soldati ciascuno (Atti 12:4). Umanamente non ci sono possibilità, ci vuole un miracolo! È l’unica soluzione. 

Ecco perché i discepoli si mettono in preghiera e chiedono a Dio, non hanno altra scelta. Dopo Pietro, Erode avrebbe cercato ciascuno di loro, fino a fare sparire la chiesa nascente. Ognuno, quindi, prega con tutto sé stesso! 

Come consideri la preghiera, amico mio? Come un dovere religioso che fai così ti sei tolto il pensiero? Anche a me capita di fare questo tipo di preghiera, ma queste preghiere non servono a nulla, è solo tempo perso! 

Ma se preghi con passione, perché la preghiera è l’unica possibilità che ti è rimasta, hai la piena attenzione di Dio. Lui ti ascolta e ti risponde. Vedrai miracoli. Apri il tuo cuore a Dio senza nascondere nulla. Lui ti risponderà al di là di quanto puoi immaginare. 

Grazie di esistere, 

Emmanuel Gau 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* Campi obbligatori
/ ( gg / mm )
Genere *
    *

1 Comment

  1. ROSSELLA on 05/01/2023 at 07:59

    Mi sono iscritta proprio ieri a “un miracolo ogni giorno”. Stamattina ho ricevuto la vostra e-mail, e come primo messaggio è incredibile!
    Questo versetto biblico descrive perfettamente la situazione in cui mi trovo oggi.
    Come Pietro, da un po’ di anni è come se vivessi in una prigione, senza via d’ uscita e senza possibilità di evadere.
    Vivo con la paura di non avere futuro.
    Mi serve appunto un miracolo!
    La preghiera è rimasta per me l’ unica fonte di speranza.
    Ma spesso si fa incostante, tiepida.
    Da un mesetto circa, sotto ispirazione di un libro che ho letto di fra Lorenzo della Resurrezione sto cercando di vivere in modo fervente la presenza di Dio.
    Cerco di sentirLo costantemente accanto me.
    Condivido con Lui ogni azione, atto o sentimento che provo ogni giorno.
    Parlo con Lui come una figlia fa con il suo amatissimo papà.
    Avendo perso mio padre, mi viene molto facile farlo. Mai come in questo momento ho bisogno di qualcuno che mi guidi, mi rassicuri, e mi conduca verso la libertà.
    Con voi inizio un nuovo cammino.
    Sento che è stato Dio a condurmi qui.
    Vuole parlarmi e guidarmi attraverso questa vostra meravigliosa opera.
    Grazie per come trasformerete la mia vita un giorno alla volta.
    Lo Spirito Santo opera attraverso di voi.
    Dio vi strabenedica.
    Ad Emmanuel Gau e a tutto lo staff…
    Grazie di esistere!

Leave a Comment