Non ti lasciare intimidire!

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | Non ti lasciare intimidire!

Per lei

Per lui

 

La Bibbia afferma che il diavolo va attorno come un leone ruggente, cercando chi possa divorare (1Pietro 5:8). Lo scopo del nemico è paralizzarti. La paura è una delle sue armi preferite (è il senso dietro a questo versetto del leone ruggente). Bloccato, paralizzato dalla paura, la vittima non si può più muovere e il leone salterà e la divorerà. 

Ma in Giacomo 4:7, trovi questa buona notizia, “resistete al diavolo, ed egli fuggirà da voi. 

Sottometterti a Dio significa dirgli: “sono Tuo figlio, dipendo da Te, la mia vita è nelle Tue mani, sei con me.” È riconoscere la Sua onnipotenza, la Sua maestà e la Sua grandezza, riconoscere ch’Egli è un aiuto molto presente anche in mezzo alle difficoltà! 

Resistere al diavolo significa ordinare: “Vattene via da me, Satana! Non hai nessuna parte nella mia vita. Non hai potere su di me perché appartengo a Dio. Dio è mio Padre. Sei l’accusatore dei fratelli e sai solo… accusare. Ma chi accuserà gli eletti di Dio? Dio è colui che li giustifica.” (la Bibbia, Romani 8:33) 

Amen! Proclamalo, caro amico! Dio promette che il diavolo fuggirà da te. Come le tenebre non possono sopportare la presenza della luce, così il diavolo non può sopportare la fede gioiosa dei figli di Dio. Amico mio, abbi fiducia in Dio, non ti lasciare intimidire, e avrai la vittoria! 

Grazie di esistere, 

Eric Célérier 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* indicates required
/ ( dd / mm )
Genere *
    *

1 Comment

  1. Antonello on 07/03/2021 at 17:30

    Vi saluto nella grazia del Nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo!
    Leggevo questo incoraggiamento che offrite, e dico AMEN a quanto affermato a proposito di sottomettersi a Dio e riconoscere la Sua onnipotenza, la Sua maestà e la Sua grandezza, riconoscere che Egli è un aiuto in mezzo alle difficoltà!
    Tuttavia, mi sembra che si faccia passare implicitamente che l’avversario possa “divorare” un Figlio di Dio, nato da Dio. Ora, vero è che Pietro usa l’immagine del leone ruggente per quanto riguarda il nemico delle anime, ma non leggo nella Parola di Dio che il maligno possa “divorare” chi è in Cristo, anzi, nella Prima Epistola di Giovanni sta scritto: “Noi sappiamo che chiunque è nato da Dio non persiste nel peccare; ma colui che nacque da Dio lo protegge, e il maligno non lo tocca. Noi sappiamo che siamo da Dio, e che tutto il mondo giace sotto il potere del maligno” (1Gv 5:18-19).
    Dopo che abbiamo creduto in Cristo, siamo nati da Dio, abbiamo ricevuto il dono dello Spirito Santo con cui siamo stati anche suggellati per il giorno della redenzione, siamo stati liberati da colui che aveva potere su di noi. Infatti in Luca sta anche scritto: “Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni e su tutta la potenza del nemico; nulla potrà farvi del male” (Luca 10:19), e questa è una meravigliosa promessa che riguarda anche noi che abbiamo creduto in Lui!
    Sì, è vero che in casi estremi, se qualcuno che ha precedentemente creduto seguita, poi, in una condotta peccaminosa, ne riceverà come salario la rovina della carne, ma lo spirito sarà salvo nel giorno del Signore Gesù (1Co 5:5), come afferma Paolo.
    Gesù Cristo il Signore HA GIA’ VINTO IL MALIGNO E TUTTA LA SUA POTENZA! E noi, dopo avere creduto, siamo PIU’ CHE VINCITORI in virtù del Suo Nome (Rm 8:37). Gloria Dio! Per cui, non siamo lasciati a noi stessi per combattere una battaglia spirituale da soli, SOLTANTO con le nostre misere forze e mutabile volontà, se fossimo da soli come potremmo fronteggiare la potenza di un essere spirituale? Questione di tempo e perderemmo di certo…
    Vero è che il padre della menzogna può instillare in noi brutti pensieri, può scoraggiarci, può avvilirci, può spingerci a farci dubitare, quando la nostra comunione è indebolita, ma MAI potrà impossessarsi da ciò che Cristo ha affrancato! Perché: “Dio ci ha liberati dal potere delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figlio” (Col 1:13), come sta scritto e “infatti il peccato non avrà più potere su di voi; perché non siete sotto la legge ma sotto la grazia” (Rm 6:14). Da quando siamo sotto la grazia? Da quando abbiamo creduto in Cristo come Nostro personale Signore e Salvatore! Infatti come anche voi scrivete, Paolo in Romani 8:33 esprime proprio questa vittoria che è già nostra per fede! Se Lo abbiamo ricevuto in noi, “Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze; ma con la tentazione vi darà anche la via di uscirne, affinché la possiate sopportare” (1 Co 10:13), crediamo nella Sua fedeltà?
    Che Dio ci aiuti e ci benedica insieme!

Leave a Comment