INVITA LO SPIRITO SANTO AL MATTINO ☀

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | INVITA LO SPIRITO SANTO AL MATTINO ☀

Per lei

per lui

Una mattina, durante il mio tempo di preghiera e meditazione, mentre ero tranquillo, una colomba è venuta a posarsi sul davanzale vicino a me. Questa dolce “apparizione” mi ha fatto riflettere ancora una volta sull’importanza della meditazione. Perché? Perché è dove TUTTO può accadere. Dove Dio ci viene incontro e ci parla.  

A volte non prestiamo attenzione, cosa che Giobbe sottolinea in Giobbe 33:14: “Dio parla una volta, e anche due, ma l’uomo non ci bada“. Quella mattina ha usato un mezzo sorprendente e inaspettato: una colomba. Nella Parola di Dio, la colomba è un simbolo forte che rappresenta lo Spirito Santo. Al battesimo di Gesù, lo Spirito di Dio si è manifestato sotto forma di una colomba. Lo Spirito Santo è la persona della Trinità che è costantemente con te, al tuo fianco. È Dio che ti accompagna, che ti parla, che ti consola. Quando lo Spirito Santo scende su di te, puoi ascoltare ciò che ha da dirti, fare tesoro delle sue parole e scriverle nel tuo diario. 

In questo giorno, amico mio, ti incoraggio a: 

  • invitare lo Spirito Santo a rivelarsi 
  • lasciare che la colomba dello Spirito atterri sulla tua vita, 
  • consegnare a Lui tutto ciò che ti appesantisce in questo nuovo anno, 
  • lasciare che la Sua pace soprannaturale si riversi su di te. 

Ti invito a pregare ora: “Signore Gesù, in questo nuovo anno, che il tuo Santo Spirito mi guidi quotidianamente nelle tue vie e mi trasformi a tua immagine fino al tuo ritorno. Ti ringrazio per avermi fatto diventare il tuo amato figlio. Nel nome di Gesù, amen“. 

Che lo Spirito di Dio ti accompagni per tutta la vita! 

 Grazie di esistere. 

Eric Célérier 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* indicates required
/ ( dd / mm )
Genere *
    *

1 Comment

  1. Antonino on 05/01/2022 at 01:31

    Shalom Fratelli e Sorelle,
    desidero ringraziarvi per le meditazioni-esortazioni che mi mandate costantemente! In esse trovo, a volte, incoraggiamento e approfondimento dalla Parola di Dio… infatti, la nostra Fede Cristiana è fondata su Parola di Dio e non su parole fallaci di uomini o su filosofie…
    Ho appena dato un’occhiata a questa esortazione dal titolo “INVITA LO SPIRITO SANTO AL MATTINO ☀”, e in verità sono rimasto un po’ frastornato e turbato… perché, se basiamo la nostra fede SUL SANO FONDAMENTO delle Sante Scritture piuttosto che sui pensieri umani, potreste per favore indicarmi dove si trova scritto nel Nuovo Testamento in modo chiaro e inequivocabile: di invitare lo Spirito Santo a rivelarsi… di consegnare a Lui (cioè specificamente allo Spirito Santo) tutto ciò che ci appesantisce in questo nuovo anno…?
    Nel Nuovo Testamento dove si trovano invocazioni del genere, rivolte alla Persona dello Spirito Santo? Tali invocazioni-consegne-preghiere, mi è oscuro dove siano scritte nel Nuovo Testamento; potreste delucidarmi?
    Potreste mostrarmi un solo brano chiaro e incontrovertibile del Nuovo Testamento, in cui lo Spirito Santo è stato invocato o pregato dagli apostoli o dai primi cristiani?
    In tutto il Nuovo Testamento non esiste mai un’invocazione diretta allo Spirito Santo, né una qualsiasi preghiera rivolta a Lui. Egli è Dio nella Trinità, ma dalla Pentecoste in poi Egli è in terra con noi e in noi che crediamo, e non è il suo compito quello di esaudire preghiere rivolte a Lui ma di glorificare Cristo. Tali invocazioni allo Spirito Santo non verranno ascoltate per almeno due motivi:
    I discepoli chiesero al Signore Gesù: «Signore, insegnaci a pregare come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli» (Lc 11:1). E Gesù impartì loro questo insegnamento: «Quando pregate, dite: “Padre, sia santificato il tuo nome; venga il tuo regno…”» (Lc 11:2). In Matteo sta anche scritto: «Voi dunque pregate così: “Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome…”» (Mt 6:9). Paolo in Efesini 3:14 dice: “Per questo motivo piego le ginocchia davanti al Padre…”. Ancora, in Romani 15:6, così si esprime: “Affinché di un solo animo e d’una stessa bocca glorifichiate Dio, il Padre del nostro Signore Gesù Cristo”.
    Inoltre, nel libro degli Atti, dopo la sua ascensione al cielo, i credenti invocavano il nome di Gesù (At 9:14, 21; 22:16). Stefano vide Cristo e si rivolse direttamente a Lui, affidando il proprio spirito nelle sue mani e intercedendo per i suoi persecutori (At 7:55ss.). Successivamente, Paolo, scrivendo «alla chiesa di Dio che è in Corinto, ai santificati in Cristo Gesù», evidenziò che essi erano «chiamati a essere santi, con tutti quelli che in ogni luogo invocano il nome del Signor nostro Gesù Cristo, Signore loro e nostro» (1Co 1:2). L’ultimo libro della Bibbia si conclude con l’invocazione all’Agnello: «E lo Spirito e la sposa dicono: “Vieni”. E chi ode dica: “Vieni”» (Ap 22:17). Ma mai allo Spirito Santo!
    Come insegna chiaramente il Nuovo Testamento, si invoca/prega Dio Padre nel nome di Gesù Cristo mediante lo Spirito Santo (che è in noi), come anche si invoca-prega il Signore Gesù Cristo che è in cielo alla destra del Padre (Gv 14:14).
    Nell’intero corpo delle Sacre Scritture non ho trovato un solo brano che parli di pregare lo Spirito Santo, forse mi è sfuggito qualcosa?
    Tuttavia, sarò felice se mi indicherete qualche verso biblico chiaro che insegna i Cristiano nella Grazia a invitare/consegnare qualcosa allo Spirito Santo, come questa meditazione suggerisce di fare.
    Grazie!

Leave a Comment