STENDI LA MANO

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | STENDI LA MANO

Per lei

per lui

Continuiamo anche oggi il nostro cammino nella fantastica serie “The Chosen”. Questa volta con Elam.  Come sempre, concluderò con una parola di incoraggiamento; ti lascio con la sua testimonianza: 

Giorno 21 – Stendi la mano! 

Era sabato, un giorno come un altro, e ci riunivamo nella sinagoga per ascoltare la lettura e lodare Adonai, secondo i precetti e le istruzioni della Legge. Mi piaceva andare in sinagoga perché volevo avvicinarmi a Dio, anche se a volte mi sentivo giudicato dagli altri a causa della mia malattia. Avevo una mano paralizzata, con una malattia della pelle dalla nascita. Questo ha segnato tutta la mia vita.  

Molte persone continuavano a dire che doveva essere una punizione di Dio per qualche peccato commesso dai miei genitori e questo mi faceva sentire ancora più indegno. Quel giorno un gruppo di persone entrò nella sinagoga. Era insolito avere molti visitatori nel nostro piccolo villaggio, quindi sarebbe stata una giornata interessante… E non potete immaginare quanto lo sia stata veramente!  

Una delle persone aveva l’aspetto di un insegnante, più tardi ho saputo che il suo nome era Gesù. Si avvicinò a me e chiese di vedere la mia mano, mentre i farisei che stavano conducendo la cerimonia cominciarono a scandalizzarsi per questo inaspettato disordine. Gli fecero ogni sorta di domande e lo minacciarono, dicendo che non poteva guarire di sabato. Gesù rispose: “È lecito di sabato fare del bene o far del male, salvare una persona o ucciderla?”. (Luca 6:6-11).  

Devo ammettere che, sebbene io stesso non sia un insegnante della Legge, le parole di Gesù sembravano avere molto senso! Poi ha pregato per me e mi ha chiesto di tendere la mano verso di Lui. Non potevo credere ai miei occhi! L’aspetto della mia pelle cambiò gradualmente fino a tornare normale. Quando provai a muovere la mano, vidi che non era più paralizzata e sentii che le mie ossa, i nervi e i muscoli tornavano al loro posto, finché tutto fu ripristinato. I farisei rimproverarono fortemente Gesù e mi dissero di stare lontano da Lui, ma io non potevo ascoltarli. In effetti, ero totalmente avulso da tutta la realtà: potevo solo ammirare la mia mano appena guarita, con un sorriso sul volto. Avevo due mani! Dio aveva rimosso questo affronto che mi aveva perseguitato per tutta la vita, questa umiliante limitazione.  

La mia vita non sarà più la stessa e quello che voglio di più è servire con le mie mani e tutto il mio essere Colui che mi ha salvato. Il mio nome è Elam e sono stato scelto da Gesù.  

P.S. amico mio, forse anche tu hai segni, ferite, traumi che hanno segnato la tua vita e ti fanno sentire inutile. Ma Dio vuole rinnovarti. Vuole darti la guarigione, in modo che tu possa alzarti con forza nuova, consapevole del grande valore che hai per Lui.  

Sei stato scelto per essere un miracolo! 

Eric Célérier 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* Campi obbligatori
/ ( gg / mm )
Genere *
    *

Leave a Comment