RICONOSCI I TUOI SBAGLI?

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | RICONOSCI I TUOI SBAGLI?

Per lei

per lui

Oggi vorrei parlarti di una cosa molto difficile: riconoscere i propri sbagli. Prendiamo un esempio che troviamo nella Bibbia: il comportamento di Pietro. Nel momento di solitudine più grande per Gesù, Pietro lo ha abbandonato e rinnegato (Marco 14:27-31, 66-72). 

Sai una cosa, amico mio? Se Pietro non avesse raccontato questa storia, non avremmo in nessun modo potuto conoscerla. È stato così coraggioso da ammettere lo sbaglio commesso. Il suo pentimento era sincero! 

Per riconoscere gli errori bisogna essere coraggiosi: 

  • Ammettere di aver fatto uno sbaglio. 
  • Assumersi la responsabilità, senza accusare qualcun altro. 
  • Pentirsi. 
  • Avere il desiderio di non commettere più lo stesso errore. 

Da una parte c’è l’accusatore dei fratelli, che cercherà di: 

  • Ricordarti i tuoi sbagli. 
  • Farti vergognare.  
  • Farti credere che sei un fallito che commette sempre gli stessi errori. 
  • Spingerti a celare agli altri ogni cosa. 

Ma dall’altra parte, c’è il Padre Celeste che: 

  • Ti perdona. 
  • Ti ricorda che sei amato. 
  • Ti dice che il tuo peccato è cancellato e non pesa più sulle tue spalle. Sei libero. 
  • Ti incoraggia a confessare, perché ciò che hai fatto appartiene al passato e può essere un insegnamento per te e per chi è intorno a te. 

Pietro ha riconosciuto di aver sbagliato e lo ha raccontato, perché il suo comportamento potesse essere di insegnamento per i credenti di ogni generazione, compresa la nostra. Dopo questo episodio, Pietro ha dato la vita per Gesù, preferendo morire come martire piuttosto che rinnegarlo un’altra volta. Questa è la potenza del pentimento e del perdono! 

Non c’è vergogna nel riconoscere di aver sbagliato: mostra agli altri che sei in cammino e stai migliorando. 

Grazie di esistere, 

Emmanuel Gau 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* Campi obbligatori
/ ( gg / mm )
Genere *
    *

Leave a Comment