PERDONA GLI ALTRI

Home | Un Miracolo Ogni Giorno | PERDONA GLI ALTRI

Per lei

per lui

“Perdonate e vi sarà perdonato.” (Luca 6:37

Quando riceviamo una piccola offesa è facile perdonare, ma le cose iniziano a complicarsi quando non la riteniamo più tale, al punto di credere che sia impossibile farlo… Gesù però ci chiede sempre di perdonare, anche quando la persona che ci ha ferito la conosciamo bene, quando non si impegna affatto a cambiare o men che meno ci ha chiesto scusa. Indubbiamente non è facile, ma non sei solo, Gesù è al tuo fianco per aiutarti. 

Nelson Mandela ha detto: “Provare rancore è come bere una bottiglia di veleno e sperare che uccida i tuoi nemici”. 

Non funziona così! Il perdono ti preserva dalla collera, dall’odio e ti permettere di non usare inutilmente la tua energia per cose che fanno male solo a te stesso. 

Scegliendo di perdonare, sciogli spiritualmente te e la persona che hai scelto di perdonare. Ti togli un grande peso, ti senti più libero e sei in grado di affidare la persona che ti ha fatto un torto a Dio, facendo in modo che sia Lui ad intervenire. 

Il perdono non è un sentimento, ma una scelta! Non puoi quindi dire: “Non posso perdonare”, e proprio perché so perfettamente quanto sia difficile farlo, ti invito a fare questa preghiera con me pensando alla persona che ti ha ferito: “Caro Padre Celeste, in obbedienza alla Tua Parola, scelgo di perdonare chi Tu sai… Umanamente non sono in grado di farlo, ma so che Tu mi aiuterai. Lascio questo peso ai piedi della croce, sono libero in Cristo Gesù. Nel Tuo nome, amen.” 

Oggi, amico mio, scegli di essere libero e di vivere la vita abbondante che Gesù ha preparato per te. 

Grazie di esistere, 

Emmanuel Gau 

Dio desidera trasformare la tua vita, un giorno alla volta!

Ricevi un incoraggiamento quotidiano

* Campi obbligatori
/ ( gg / mm )
Genere *
    *

2 Comments

  1. MM on 06/10/2022 at 08:13

    Grazie!

  2. Antonino on 06/10/2022 at 19:16

    Oggi si fa molta confusione su questo importantissimo soggetto.
    Il perdono, così come Dio lo concepisce, per essere efficace non può prescindere o essere avulso dal pentimento (e/o ravvedimento), altrimenti non è possibile realizzarlo pienamente e biblicamente, ma rimane gravemente “amputato”.
    Dio non perdonerà TUTTI automaticamente, ma SOLTANTO COLORO che si sono riconosciuti colpevoli davanti a Lui, e hanno chiesto sinceramente di essere da Lui perdonati.
    Il “perdonismo” sospinto dalle religioni, tipo “vuoto a perdere”, è tutt’altra cosa, figlia del “buonismo” e della “giustizia dell’uomo”, e non è secondo quello che Dio richiede sia per Sé che nei rapporti frai Suoi Figli.
    Se non c’è pentimento e non ci pò essere un VERO perdono e se non c’è perdono dopo il pentimento, i rapporti fra i Fratelli non possono essere purificati, ma si sovraccaricano di pretese, sentimenti di impunità e maschere.
    STA SCRITTO:
    “Chi copre le sue colpe non prospererà, ma chi le CONFESSA e le abbandona otterrà MISERICORDIA” (Proverbi 28:13).
    “Davanti a te ho ammesso il mio peccato, non ho taciuto la mia iniquità. Ho detto: «CONFESSERO’ le mie trasgressioni al SIGNORE», e tu hai PERDONATO l’iniquità del mio peccato” (Salmo 32:5).
    “State attenti a voi stessi! Se tuo fratello pecca, riprendilo; e SE SI RAVVEDE, PERDONALO. Se ha peccato contro di te sette volte al giorno, e sette volte torna da te e ti dice: “Mi pento”, perdonalo” (LUCA 17:3-4).
    “Perché SE voi perdonate agli uomini le loro colpe, il Padre vostro celeste perdonerà anche a voi; MA SE voi non perdonate agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe” (Matteo 6:14-15).
    “SE CONFESSIAMO i nostri peccati, egli è fedele e giusto da PERDONARCI i peccati e purificarci da ogni iniquità” (1Giovanni 1:9).

Leave a Comment